Our association has been founded with these dreams in mind. It has the following goal:

To create a center for learning, an athenaeum, where a person requesting asylum can learn in areas he most feels useful to himself, for living and working in Europe. A place where a person who has been born elsewhere can feel at home. A place where those requesting asylum can exchange with each other their own knowledge and become protagonists, as well as recipients of the knowledge of others.
We wish to involve professionals and experts in many fields of knowledge, as teachers and invited guests.

  1. To enhance the  crossroad of information exchange, in particular legal information, for all non EC citizens, including but not limited to those requesting asylum
  1. 2. To offer access to this information via all forms of media: the web, printed, audio visual and filmed material.

3. To offer technical and professional training in the following areas:

      The use of alternative energy, in particular solar energy

      The use of passive systems for cooling as well as heating needs

      The use of information technology, both hardware and software 

      The principles of biology for health needs

      The principles of physics for use in alternative energy systems and the building trades 

4. To offer both intensive and long term workshops in all of these areas.

5. To carry out research and design prototypes for the production of  alternative energy.

6.  To offer intensive language courses both in Italian and in English (the lingua franca of our era on this planet.)

7.  To offer intensive literacy training in the European alphabet.

8. To offer hospitality, both room and board, short and long term, to the members of the association.

9. To offer courses and workshops to the members of the European community, to familiarize them with our history and culture.

10. To set up a time bank to exchange activities and needs between those requesting asylum and the Italian community.

11. To furnish opportunities for pairing with projects and associations working on the African continent, whose objectives are analogous to our own.

We hope that these initiatives will help to fill the large gap in understanding and multicultural exchange, that presently exists on the European continent.

 

 Nostra associazione è nata per questo sogno; ha la seguente  finalità:

di creare un centro/studi, un ateneo dove chi richiede asilo può istruirsi ed imparare argomenti e materie che più ritiene utili,  per la sua permanenza in Europa. Un luogo dove chi è nato altrove può sentirsi a casa. Un luogo dove quelli che richiedono asilo possano scambiare le proprie conoscenze e diventare protagonisti, oltre che recipienti di conoscenze altrui.
Vorremo coinvolgere professionisti ed esperti in molti settori, come insegnanti e relatori.

1. Fornire una crocevia di scambio di informazione in particolare quella legale, per tutti gli extracomunitari, incluso ma non limitata alle persone richiedenti asilo.

2.  Divulgare via web, mezzi stampati, immagini e filmati l'accesso a questa informazione.

3. . Offrire corsi di formazione tecnica e professionale nelle seguenti aree:

L'uso di energia alternativa, in particolare quella solare
/termica.
La costruzione di sistemi cosiddetti 'passivi' per rendere un habitat più caldo o freddo, secondo le esigenze.

L'uso dei sistemi informatici, hardware e software.

I principi di biologia, attinenti alla salute

I principi di fisica, attinenti alla produzione dell’energia alternativa e    all’edilizia in generale

4. Offrire stage intensivi e/o continuativi in tutti questi settori.

5 Svolgere ricerca e costruire prototipi, ed 'edizioni limitati' a basso costo dei sistemi per la produzione di energia alternativa, in particolare quelli solare/termico.

6. Offrire a chi richiede asilo, corsi intensivi di formazione linguistica sia per l'italiano che per l'inglese, (lingua franca della pianeta nei nostri tempi.)

7. Offrire ‘stages’ intensivi di alfabetizzazione a chi non ha imparato a leggere e/o scrivere l’alfabeta europeo.

8. Offrire ospitalità, vitto ed alloggio, a breve e a lunga scadenza ai propri  associati.

9. Offrire agli europei corsi e ‘stages’ per conoscere le nostre varie realtà, storia e culture.

10. Creare una banca del tempo per scambiare attività e bisogni tra quelli che richiedono asilo e la comunità Italiana.

11. Creare opportunità di scambio o gemellaggio con progetti ed associazioni avviati nel continente Africano, mirati ad obiettivi analoghi alle nostre.

 

Abbiamo la speranza che queste iniziative possano aiutare a colmare le gravi lacune attualmente esistenti nel continente europeo, di comprensione ed interscambio multiculturale.